Le mattine parigine. Come contattare i desideri del cuore, contemplando la bellezza.

Quando realizzi che dentro hai qualcosa che bolle ma non capisci cosa sia, travolta dalla quotidianità, vedi che nel minestrone si mescolano: due etti di insoddisfazione, un etto di noia, qualche pezzettino di malinconia, un pizzico di voglia di fare e apatia q.b.. Per elaborare un piatto in cucina come nella vita bisogna fare le cose con amore, con criterio, ma anche con fantasia.

La fantasia cosa è se non vedere le cose in modo diverso, quindi usare quello che c’è in modo creativo, inusuale inaspettato, vedere le potenzialità e la bellezza in tutto ciò che ci circonda. La fantasia si blocca quando sei impegnata a “fare” e ti dimentichi dell'”essere”, non vedi più la bellezza attorno a te. La fantasia si blocca quando la sofferenza ti porta a rimuginare e a chiuderti in te stessa. Allora come è possibile riaccendere lo stupore e contattare il desiderio del cuore?  [Per saperne di più…]